Author Archive

Il Decreto del Ministero dell’Ambiente del 28 marzo 2018, n. 69, in vigore dallo scorso 3 luglio, ha dettato i criteri e le modalità affinché il fresato d’asfalto cessa di essere qualificato come rifiuto in attuazione dell’art. 184-ter del D.Lgs. 152/2006. Nonostante ciò, permanevano incertezze presso gli operatori del settore. Di qui il Ministero dell’Ambiente, conRead More

La Cassazione torna ad occuparsi della nozione di rifiuto (Cass. Pen., Sez. III, del 13 settembre 2018, n. 40687), ribadendo che è ormai da escludere una valutazione soggettiva della natura dei materiali da classificare o meno quali rifiuti.  Il “rifiuto” non si identifica in ciò che è inutile alla stregua di una scelta individuale, ma in ciò cheRead More

Lo dice chiaramente la terza Sezione della Cassazione nella pronuncia  n. 39339 del 31 agosto 2018, quando afferma che ai fini della configurabilità del reato di realizzazione o gestione di discarica non autorizzata, è necessario l’accumulo di rifiuti, per effetto di una condotta ripetuta, in una determinata area, trasformata di fatto in deposito o ricettacolo con tendenzialeRead More

In Gu del 18 giugno è stato pubblicato il decreto del 28 marzo 2018, n. 69 recante “Regolamento recante disciplina della cessazione della qualifica di rifiuto di conglomerato bituminoso ai sensi dell’articolo 184-ter, comma 2 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152”, che entrerà in vigore il prossimo 3 luglio. Le disposizioni non  si  applicano  al conglomerato bituminoso qualificato come sottoprodottoRead More

La Cass. Sez. III n. 24865 del 4 giugno 2018 torna a pronunciarsi sul fresato bituminoso proveniente dalla asportazione del manto stradale. Non è possibile la riutilizzabilità del fresato bituminoso proveniente dalla asportazione del manto stradale  in quanto le suddette modalità di smaltimento, mediante lo spandimento sul suolo e il compattamento, sono incompatibili con il riutilizzo del fresato bituminoso.Read More

La Regione Lombardia ha approvato, con la seduta numero 241 del 02.10.2017, il nuovo Fattore di Pressione, lo strumento che impedisce l’apertura di discariche o l’ampliamento di quelle esistenti in zone già ambientalmente stressate. Il fattore di pressione areale, identifica il volume massimo di rifiuti conferibili in discarica su un territorio di 78 km2 (areaRead More

Forse non tutti sanno che basta anche solo questo per rischiare una sanzione penale (art. 256 TUA) e una pesante sanzione amministrativa prevista dal DLvo 231/01. Una recentissima sentenza della Cassazione (III sez Pen., n. 38981 dell’8 agosto 2017)  ha infatti affermato che “è dovere di chi conferisce ad altri soggetti i propri rifiuti per il recupero o lo smaltimento accertarsi cheRead More

Le terre da riporto possono ancora essere gestite, a particolari condizioni, come non rifiuti o come sottoprodotti. Infatti, il DPR 120/17 sulle terre e rocce da scavo, in vigore dal 22 agosto, nonostante sembri tornare a restringere il campo alle sole “terre e rocce” (naturali) e non più ai “materiali da scavo”, in realtà ricomprende nella sua definizioneRead More

Si profila all’orizzonte un ulteriore rinvio per il SISTRI. In un question time a risposta immediata del 14 settembre scorso, infatti, il sottosegretario all’Ambiente, interrogato proprio sulla vicenda SISTRI, ha risposto che all’indomani dei recenti sviluppi giudiziari che stanno coinvolgendo l’affidamento del sistema di tracciabilità, il Ministero sta valutando l’opportunità di un adeguato periodo di proroga. Tale prorogaRead More

Il decreto del Ministero Ambiente n. 239 del 3 agosto 2017 individua, ai sensi dell’art. 25, comma 1, del d.lgs. del 16 giugno 2017, n. 104, i contenuti della modulistica necessaria ai fini della presentazione delle liste di controllo di cui all’articolo 6, comma 9, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, come modificato dall’articolo 3 del d.lgs. del 16Read More