In Gu del 18 giugno è stato pubblicato il decreto del 28 marzo 2018, n. 69 recante “Regolamento recante disciplina della cessazione della qualifica di rifiuto di conglomerato bituminoso ai sensi dell’articolo 184-ter, comma 2 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152”, che entrerà in vigore il prossimo 3 luglio.
Le disposizioni non  si  applicano  al conglomerato bituminoso qualificato come sottoprodotto ai sensi e per gli effetti dell’articolo 184-bis del d.lgs n. 152/06.
Si specifica ai sensi dell’art. 2 dello stesso regolamento che il “conglomerato bituminoso” è  il rifiuto costituito dalla miscela di inerti  e  leganti  bituminosi  identificata  con  il  codice  EER 17.03.02 proveniente:

  • da operazioni di fresatura a freddo degli strati di pavimentazione realizzate in conglomerato bituminoso;
  • dalla  demolizione  di  pavimentazioni realizzate in conglomerato bituminoso.

Mentre “granulato  di  conglomerato  bituminoso” è il conglomerato bituminoso che ha cessato di essere rifiuto a seguito di una o piu’operazioni di recupero di cui all’articolo 184-ter,  comma  1,  del d.lgs n. 152/06 e  nel  rispetto  delle disposizioni del regolamento stesso.

fonte: ambiente legale.it

Tags:

Leave a Reply


*