La Cass. Sez. III n. 24865 del 4 giugno 2018 torna a pronunciarsi sul fresato bituminoso proveniente dalla asportazione del manto stradale.
Non è possibile la riutilizzabilità del fresato bituminoso proveniente dalla asportazione del manto stradale  in quanto le suddette modalità di smaltimento, mediante lo spandimento sul suolo e il compattamento, sono incompatibili con il riutilizzo del fresato bituminoso. Il fresato è classificato come rifiuto speciale dal Codice Europeo dei Rifiuti (CER) e può essere trattato alla stregua di un sottoprodotto solo se venga inserito in un ciclo produttivo e venga utilizzato senza nessun trattamento in un impianto che ne preveda l’utilizzo nello stesso ciclo di produzione, senza operazioni di stoccaggio a tempo indefinito (Consiglio di Stato, Sez. IV, 6 ottobre 2014, n. 4978; id., Sez. IV, 21 maggio 2013, n. 4151).

fonte: ambientelegale.it

Tags: ,

Leave a Reply


*